Giovedì 17 Maggio 2018 - 18:15

Giro, sprint vincente di Bennett a Imola. Yates resta in rosa

È l'irlandese della Bora-Hansgrohe ad aggiudicarsi la 12/a tappa del Giro d'Italia

Giro d'Italia 2018, tappa 12 da Osimo a Imola

Sam Bennett 'romba' sul traguardo di Imola. È l'irlandese della Bora-Hansgrohe ad aggiudicarsi la 12/a tappa del Giro d'Italia, collezionando il secondo successo in questa edizione dopo quello di Praia a Mare. Sua la volata vincente sotto la pioggia all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari, al termine dei 214 km scattati da Osimo. Bennett ha preceduto al traguardo l'olandese Danny Van Poppel (Lotto NL-Jumbo) e Niccolò Bonifazio (Bahrain-Merida). Niente da fare per il veronese Elia Viviani, uno dei favoriti per il successo odierno. Bennett sorride e compie un altro passo verso la maglia ciclamino. Ai piedi del podio di giornata i belgi Baptiste Planckaert (Katusha Alpecin) e Juergen Roelandts (Bmc).

Nella top ten anche gli italiani Manuel Belletti (Androni Giocattoli-Sidermec), settimo, ed Enrico Battaglin (Lotto Nl-Jumbo), decimo. Tutto immutato nelle prime posizioni della generale, con il britannico Simon Yates (Mitchelton-Scott) che mantiene il comando. La maglia rosa conserva 47" sull'olandese Tom Dumoulin e 1'04" sul francese Thibaut Pinot. Quarto Domenico Pozzovivo a 1'18".

La fuga che ha caratterizzato la giornata ha visti protagonisti Frapporti (Androni Sidermec), Senni e Maestri (Bardiani), Mosca e Zhipa (Wilier Selle Italia), arrivati a toccare il vantaggio di 4'30" sul gruppo. Il pessimo meteo movimenta i giochi verso Imola. Vento e pioggia contribuiscono a dividere il gruppo quando mancano 30 km, con i corridori colpiti da un violento acquazzone: tra chi resta indietro ci sono il già citato Viviani, Pozzovivo e Carapaz. Maestri e Mosca sono gli ultimi battistrada ad essere agguantati. Il finale viene movimentato da più attacchi: ci provano Dennis, Yates e Bennett.

Vanno a caccia di gloria Mohoric e Betancur, si fa vedere anche Diego Ulissi ma il toscano perde l'attimo. E lo scatto decisivo è quello di Bennett che azzecca i tempi giusti e trionfa. "Volevo ripagare il lavoro di tutta la squadra, fin dai primi metri ha lavorato duramente per portarmi a questo risultato. Nel finale ho visto i due che andavano in fuga lì vicino. Non ci ho più pensato e non mi sono più voltato", così l'irlandese al traguardo. "Doveva essere una giornata semplice, è stata una giornata difficile. Il finale è stato complicato", è il commento di Yates, in rosa per il sesto giorno consecutivo. "Le condizioni climatiche? La pioggia non mi fa paura. Ma è andata bene nonostante il finale nervoso". Domani la 13/a tappa, la Ferrara - Nervesa della Battaglia di 180 km.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Golf, riapre il Circolo Sestrieres: più di 30 gare in calendario

Il 23 giugno l'inaugurazione della stagione estiva

Ciclismo, Viviani, Cavendish e Trentin si sfidano nella nuova Adriatica-Ionica Race

Prima edizione della corsa a tappe organizzata da Moreno Argentin. Si parte dal Veneto per arrivare in Friuli Venezia Giulia. In gara anche Nizzolo, Consonni e Cunego, a pochi giorni dal ritiro. Da mercoledì 20 giugno su LaPresse

Motocross, Tony Cairoli sul podio a Pavia

Il pilota nove volte Campione del Mondo si è imposto sul difficile circuito di Ottobiano. Al suo fianco il marchio Fiat Professional

Il salto di Larissa e la reazione di mamma Fiona May: a 15 anni è da record | Video

Ai Campionati Italiani Allievi di Rieti, l'atleta a 6,38 (+0.7) e diventa la migliore italiana della sua età