Domenica 15 Aprile 2018 - 23:30

Le pagelle di Lazio-Roma. Premiato il duello Dzeko-Strakosha

Nessuno svetta. Anche Under, Manolas, Fazio, Strootman, Milinkovic e De Vrij sopra la sufficienza. A Radu il voto più basso

Lazio - Roma

Queste le pagelle di Lazio-Roma 0-0 match valido per la 32esima giornata del campionato di Serie A.

LAZIO

STRAKOSHA 6.5: La parata sull'icornata di Dzeko nel recupero vale come un gol.

LUIZ FELIPE 5.5: Fino a quando c'è da sbrigare l'ordinaria amministrazione c'è, sul resto va in affanno.

DE VRIJ 6.5: Guida la difesa con personalità. Riesce a tenere a bada Dzeko fino alla sfuriata finale del bosniaco.

RADU 4.5: Un giocatore della sua esperienza non può permettersi un'espulsione così ingenua.

MARUSIC 6: Sulla fascia dice la sua. Ha pure una grande occasione da gol ma non riesce a piazzare la zampata.

PAROLO 6: Parte a tutta con una conclusione che mette i brividi ad Alisson, cala con il passare dei minuti.

LEIVA 6: Il metronomo del centrocampo biancoceleste. Quando gira lui la squadra fa altrettanto.

MILINKOVIC-SAVIC 6.5: Si accende ad intermittenza ma quando lo fa illumina tutto con il suo talento.

LULIC 5: L'uomo derby per eccellenza vive una serata storta. Sbaglia tanto in fase di attacco e copre poco in difesa. (14'st Lukaku 6: Entra subito in partita con il piglio giusto).

FELIPE ANDERSON 6: Sulla sua classe non si discute. Ma nemmeno sui suoi eccessi di indivudalismo. Esce scontento. (14'st Luis Alberto 6: Sfiora il gol con un rasoterra che termina di poco a lato).

IMMOBILE 5.5: Alla Lazio manca proprio la sua verve per tramutare in azioni pericolose la mole di gioco espressa. (37'st Bastos sv).

All: INZAGHI 6: La squadra dimostra di aver metabolizzato la batosta di Salisburgo. Il gioco c'è, viene tradito da alcuni singoli.

ROMA

ALISSON 6: Non deve compiere interventi memorabili. Trasmette sempre grande sicurezza.

FAZIO 6.5: Grande momento di forma, tempismo, personalità ed anche qualche sortita offensiva.

MANOLAS 6.5: L'eroe di Champions prosegue da dove aveva finito. Sempre preciso e senza sbavature. Si arrende solo ai crampi. (28'st Florenzi 6: Cerca di dare il suo contributo nell'assalto finale).

JUAN JESUS 5.5: Il meno convincente del reparto arretrato. Inizio molto titubante poi combina qualcosa di meglio.

BRUNO PERES 6: Croce e delizia. Potrebbe diventare l'eroe ma il suo diagonale a botta sicura si stampa sul palo. (37'st El Shaarawy 6: Ci mette lo zampino anche in fase difensiva sull'occasione di Marusic).

DE ROSSI 6: Capitan futuro sente il derby più di tutti. Foga e agonismo che, però, non gli permettono di esprimersi al meglio.

STROOTMAN 6.5: Taglia e cuce. Ringhia sui rivali e cerca di mettere i compagni nelle condizioni migliori per segnare.

NAINGGOLAN 6: L'assist che regala a Bruno Peres è sublime. Il resto è lotta allo stato puro in pieno 'Ninja style'.

KOLAROV 6: In una serata non delle più brillanti mette la sua esperienza al servizio della squadra.

SCHICK 6: Resta refrattario al gol. L'impegno non manca ed arrivano pure un paio di spunti di classe. (10'st Under 6.5: Una trottola impazzita. Entra e mette scompiglio nella difesa laziale. Provoca l'espulsione di Radu).

DZEKO 6.5: Partita di sacrificio finale all'infuocato finale dove prova a vestire i panni del vkiller. Strakosha e la traversa gli dicono di no.

DI FRANCESCO 6.5: Prosegue con la difesa a tre poi nel finale cambia in corsa e la squadra non ne risente, anzi. La Roma è ormai la sua creatura.

Scritto da 
  • Andrea Capello
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Liverpool v AS Roma File Photo

Incidenti Liverpool-Roma: tifoso dei Reds aggredito esce dal coma

Buone notizie per il 53enne picchiato da un gruppo di giallorossi prima della semifinale di andata di Champions

FILES-FBL-WC-2018-TEAM-NAINGGOLAN

Nainggolan verso Inter saluta i tifosi della Roma: "Non ci sto bene. Messo davanti a scelte"

Il giocatore belga risponde su Instagram a un supporter giallorosso che non si rassegna

AS Roma, conferenza stampa di Eusebio Di Francesco

Roma, Di Francesco rinnova fino al 2020: "Felice di continuare questa avventura"

Nella sua prima annata da tecnico giallorosso, ha collezionato 51 panchine, con un bilancio di 29 vittorie, 10 pareggi e 12 sconfitte

Assessore all'urbanistica Pierfrancesco Maran all'uscita di Palazzo Marino

Stadio Roma, Maran: "Non sono eroe, questa è e deve essere la normalità"

Anche l'assessore all'Urbanistica del comune di Milano era stato avvicinato dall'imprenditore, che gli aveva offerto un appartamento in cambio del via libera per realizzare il nuovo stadio del Milan