Venerdì 18 Maggio 2018 - 14:30

Migranti, inseguimento polizia in Belgio: bimba uccisa da sparo

Il procuratore Bariseau, il giorno prima, aveva ipotizzato altre cause come malattie o guida pericolosa

Il governo tedesco prevede di aprire i siti di rimpatrio dei migranti

È stato uccisa "da un proiettile" la bambina di 2 anni di origine curda morta giovedì in Belgio dopo che la polizia aveva inseguito il furgone su cui viaggiava con altri migranti e aveva aperto il fuoco contro il veicolo. Lo ha fatto sapere il procuratore di Mons, Frederic Bariseau, dicendosi "prudente" sull'ipotesi che quello sparo sia stato esploso dalla polizia.

Il giorno precedente Bariseau aveva dichiarato che un'autopsia era in corso ma che la bambina "non era morta a causa della sparatoria", ipotizzando cause come malattie o guida pericolosa in cui la testa della piccola avesse sbattuto nel fianco del veicolo.

Il procuratore aveva anche precisato che a bordo del van viaggiavano 30 persone, di cui 26 adulte, tutte di origine curda. 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Irlanda, domani il paese alle urne per il referendum sull'aborto

Storico referendum sull'aborto in Irlanda: pesano gli indecisi

Il Paese ha una delle leggi più restrittive d'Europa sull'interruzione volontaria di gravidanza, proibita in ogni sua forma

Corea del Nord, no al vertice Kim-Trump se basato su stop unilaterale al nucleare

Nord Corea, Trump: summit Singapore non si terrà anche se Kim ha smantellato sito test nucleari

L'annuncio in una lettera al leader nordcoreano dopo giorni di incertezza. Da Punggye-ri erano stati lanciatati i sei missili atomici

Oceano indiano, trovati rottami: si pensa al jet malese scomparso

Il missile che abbattè il volo MH17 fu lanciato da una brigata russa

La rivelazione del Joint Investigation Team che indaga sul caso dell'aereo della Malaysia Airlines

La figlia di M.L. King contro Bannon: "Mio padre fiero di Trump? Sarebbe molto preoccupato"

Bernice King non ha affatto apprezzato l'intervista dell'ex stratega del presidente alla Bbc