Martedì 20 Febbraio 2018 - 12:30

Morbillo, in Europa +400% di casi nel 2017. Italia secondo Paese più colpito

L'allarme lanciato dall'Oms. Al primo posto la Romania

Il morbillo nel 2017 ha colpito in Europa 21.315 persone e ne ha uccise 35, con un aumento dei casi del 400% rispetto al 2016. A lanciare l'allarme l'Oms, nel giorno della riunione ministeriale sulle vaccinazioni che si tiene oggi in Montenegro. Le epidemie hanno interessato 15 dei 53 Paesi della regione e quelli che mostrano un più alto numero di persone coinvolte sono Romania (5562), Italia (5006) e Ucraina (4767).

Questi Paesi - spiega l'Oms - negli ultimi anni sono diventati più vulnerabili di altri a causa di diverse problematiche, tra cui il calo della copertura complessiva delle vaccinazioni di routine, la copertura costantemente bassa tra alcuni gruppi emarginati, interruzioni nell'approvvigionamento di vaccini o sistemi di monitoraggio delle malattie poco efficaci.

Anche altri Stati hanno dovuto far fronte ad epidemie consistenti, molte delle quali in calo alla fine del 2017: Grecia (967 casi), Germania (927), Serbia (702), Tagikistan (649), Francia (520), Federazione russa (408), Belgio (369), Regno Unito (282), Bulgaria (167), Spagna (152), Cecenia (146) e Svizzera (105).

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

LGBT in work study

La transessualità non è una malattia, patologica la dipendenza da gioco

L'Organizzazione mondiale della sanità ha aggiornato la lista dei disturbi mentali: esce l'incongruenza di genere ed entra la ludopatia

Il 2018 è l'anno delle diete di coppia: le donne sono le più attente

I consigli degli esperti per un'alimentazione estiva al top

L'appello dei pediatri ai genitori: "No a cellulari e tablet prima dei 2 anni"

Ok alle applicazioni di qualità, a patto che vengano usate insieme ai genitori

Italiani a dieta per la 'prova costume': ma perdono solo tre chili

Una magra consolazione, visto che durante le vacanze se ne riprendono circa cinque