Martedì 15 Maggio 2018 - 22:00

Nord Corea, Pyongyang minaccia di annullare incontro Kim-Trump

Il motivo: le esercitazioni militari congiunte Usa-Corea del Sud. Gli Stati Uniti continuano a preparare il summit

FILES-US-NKOREA-SKOREA-DIPLOMACY-TRUMP-KIM

La Corea del Nord ha minacciato di annullare il summit previsto per il 12 giugno tra il leader norcoreno Kim Jong-Un e il presidente americano Donald Trump per le esercitazioni militari congiunte di Corea del Sud e Usa. Lo riferisce l'agenzia sudcoreana Yonhap.

Pyongyang ha anche annullato un incontro di alto livello con la Corea del Sud previsto per mercoledì in segno di protesta contro l'esercitazione militare annuale 'Max Thunder', alla quale partecipano esponenti americani e sudcoreani, ha spiegato Yonhap, che cita a sua volta l'agenzia nordcoreana Kcna.

Gli Stati Uniti non hanno ricevuto alcuna notifica di cambiamenti di posizione da parte della Corea del Nord e quindi continuano a preparare il summit tra i due leader. Lo indica il dipartimento di Stato. "Continueremo a procedere come prima - ha spiegato Heather Nauert, portavoce del ministero degli Esteri di Washington - non abbiamo ricevuto alcuna notifica" di quanto riportato in precedenza dall'agenzia sudcoreana Yonhap.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

AFGHANISTAN-UNREST-BLAST

Afghanistan, kamikaze contro scuola in zona sciita: almeno 37 morti

Sono per la maggior parte studenti. Nessun gruppo ha rivendicato la violenza

EGYPT-UNREST-CHURCH-ATTACK

Sudan, naufragio sul Nilo: muoiono 22 bambini e una donna

La barca è affondata a causa di un guasto al motore

La nave Aquarius torna in mare a Marsiglia

Aquarius attracca a Malta: migranti accolti anche dall'Italia

Dopo tre giorni di attesa in mare, la nave dell'Ong arriva al porto di La Valletta: dei 141 a bordo 67 sono minori non accompagnati

Israele, Benjamin Netanyahu in conferenza stampa

Distensione in Medioriente: Israele riapre passaggio merci verso Gaza

Segnale di temporaneo disgelo tra le parti in conflitto. Ma la tregua vera è ancora lontana