In primo piano

Strage Capaci, a Palermo la Nave della Legalità

Sono mille ragazzi a testimoniare che il sacrificio di Giovanni Falcone non è stato inutile. Saliti ieri sera a bordo della Nave della Legalità, oggi sono sbarcati a Palermo nel giorno del 26esimo anniversario della strage di Capaci in cui morirono anche la moglie di Falcone, Francesca Morvillo, e gli uomini della scorta. Ad accogliere i ragazzi, tra gli altri, Maria Falcone, sorella del giudice antimafia, che ha ricordato: “Non abbiamo ancora vinto”. Presente anche il presidente della Camera Roberto Fico: "Ogni governo e ogni Parlamento - ha sottolineato - devono avere come priorità la lotta alla criminalità organizzata".

Video

Video

Video

Video

Video

Video

Video

Video

Video